Cani abbandonati: attenzione alla bufala del numero di emergenza

Cani abbandonati: attenzione alla bufala del numero di emergenza

Sui social network sta girando un post in cui si invitano le persone a condividere un numero di telefono di emergenza per il salvataggio di cani abbandonati, purtroppo però è solo una bufala, ecco perché.

these eyes

“Se in autostrada notate un cane abbandonato non dovete fare altro che inviare un sms specificando località, ora di avvistamento, razza (se possibile) e direzione di marcia al 334.1051030….1000 volontari sono pronti ad intervenire in tutta Italia fino al 4 settembre…non è difficile…facciamo girare (copia e incolla sulla TUA bacheca)” questo post sta girando molto in queste ore sui social network, purtroppo però si tratta di una bufala. Basta infatti provare a telefonare per scoprire che il numero non è attivo, di conseguenza condividerlo è assolutamente inutile.

Facendo una rapida ricerca sul web si scopre che il numero in questione gira ormai da parecchi anni, in passato infatti apparteneva ad una campagna di Pronto Fido rivolta proprio al salvataggio dei cani abbandonati in autostrada, oggi però questo tipo di servizio non esiste più.

Cosa fare allora in caso di avvistamento o ritrovamento di un cane, un gatto o in generale un animale abbandonato?

La prima cosa da fare è contattare le forze dell’ordine, quindi il 112, facendo bene attenzione ad indicare il chilometro autostradale o almeno la direzione o il nome del cavalcavia più vicino. In ogni caso evitate di fermarvi inchiodando perché rischiereste di creare un incidente a catena.

Se invece l’animale si trova nelle vostre vicinanze, facendo attenzione che non sia pericoloso, avvicinatevi con cautela e procurategli un po’ d’acqua: meglio fresca o a temperatura ambiente, se il cane è da tante ore sotto casa, l’acqua fredda o gelida potrebbe essere dannosa.

In questo caso, così come nel caso di ritrovamento di un cane vagante e visibilmente smarrito, se dovesse seguirvi o aveste a disposizione un guinzaglio, potete portarlo dal veterinario più vicino che avrà cura di controllare la presenza del microchip che, per quanto sia obbligatorio, non è detto che sia presente. Se invece trovate un cane abbandonato e vi sentite pronti, potete sempre pensare di adottarlo, e questo incontro sarà l’inizio di una bellissima vita insieme.

continua su: http://scienze.fanpage.it/cani-abbandonati-attenzione-alla-bufala-del-numero-di-emergenza/
http://scienze.fanpage.it/

bufale, Social Network, truffe , , , , ,

Informazioni su peoplehavethepower

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo nei commenti dell'articolo interessato. Saranno immediatamente sistemati o rimossi.ATTENZIONE: Questo Blog non intende in alcun modo incentivare condotte vietate. Tutte le informazioni contenute sono da intendersi esclusivamente ai fini di una piu' completa cultura generale. L'amministratore del Blog, lo staff non si assumono nessuna responsabilita' per un uso improprio delle informazioni contenute nel sito. Leggi peoplehavethepower con responsabilità.

Precedente Tutti Conoscono Questa Immagine, Ma Pochi Sanno La Storia Che C'è Dietro Successivo 119 birre in 6 ore, Andrè The Giant “più gran bevitore al mondo”

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.