Il cromatismo surreale di New York nelle foto di Paolo Pettigiani

Il cromatismo surreale di New York nelle foto di Paolo Pettigiani

Paolo Pettigiani ha “rivestito” il Central Park di New York di colori insoliti. Con un filtro ad infrarossi, il fotografo e graphic designer, nato a Torino 24 anni fa, ha mostrato il famoso parco sotto una luce completamente nuova, accendendo i prati e gli alberi di ricche gradazioni di rosa intenso in contrasto con il cielo e gli specchi d’acqua resi nelle diverse sfumature del turchese e dell’acquamarina.

L’artista italiano si è trasferito a New York solo da poche settimane ed ha già iniziato a fare parlare di sé.

Date un’occhiata agli scatti surreali di Paolo Pettigiani per ammirare uno tra più importanti paesaggi urbani del mondo, come non l’avete mai visto!

in1in2

in3in4in5in6in7

Fonte http://www.incredibilia.it/

arte, cultura, foto , , , , ,

Informazioni su peoplehavethepower

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo nei commenti dell'articolo interessato. Saranno immediatamente sistemati o rimossi.ATTENZIONE: Questo Blog non intende in alcun modo incentivare condotte vietate. Tutte le informazioni contenute sono da intendersi esclusivamente ai fini di una piu' completa cultura generale. L'amministratore del Blog, lo staff non si assumono nessuna responsabilita' per un uso improprio delle informazioni contenute nel sito. Leggi peoplehavethepower con responsabilità.

Precedente LEGO giganti con cui costruire case vere: il brevetto rivoluzionario made in Italy Successivo Movile Cave: la caverna in Romania rimasta sigillata per 5 milioni di anni dove vivono ancora creature preistoriche (VIDEO)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.