Avere un marito vuol dire lavorare 7 ore in più al giorno, a dirlo è la scienza

Avere un marito vuol dire lavorare 7 ore in più al giorno, a dirlo è la scienza

Credete che sposarsi significhi solo condividere il resto della vostra vita con l’uomo che amate? Vi sbagliate. Prendersi cura di vostro marito significa lavorare 7 ore in più ogni giorno.

Sposarsi non significa solo stare per sempre al fianco dell’uomo che si ama ma anche accettare di prendersi cura di lui e dell’intera famiglia per tutta la vita, anche a costo di sacrificare il proprio tempo libero. Lo sa bene il sesso femminile, che si ritrova a occuparsi delle faccende domestiche al termine di una lunga e stressante giornata lavorativa. In poche, però, sanno con precisione quante ore perdono nella cura della casa e del marito.

Secondo uno studio condotto nel 2008 presso l’Università del Michigan, prendersi cura del proprio marito sarebbe un’attività così faticosa che richiederebbe 7 ore di lavoro in più ogni giorno. In particolare, sono stati analizzati i cambiamenti avvenuti all’interno della famiglia negli ultimi 10 anni e i risultati sono stati chiari: le disuguaglianze tra moglie e marito sono ancora impressionanti. Gli uomini sono sempre quelli che portano a casa lo stipendio più alto, mentre le donne tendono ad abbandonare il lavoro per dedicarsi alla cura della casa e dei figli. Inoltre, anche quando entrambi lavorano, sono le mogli a dedicare più tempo ai figli e alle faccende domestiche, cosa che praticamente non gli fa avere neppure un minuto libero.

Per fortuna, negli ultimi anni le cose stanno cominciando a cambiare e anche gli uomini stanno cominciando a prendersi le proprie responsabilità in famiglia ma in media le donne dedicherebbero 7 ore in più ai lavori di casa rispetto al proprio compagno. L’ideale sarebbe insegnare ai propri figli che tutti hanno gli stessi diritti, responsabilità e necessità nella famiglia, così che, una volta cresciuti, il loro modo di pensare sia emancipato e moderno.

fonte: donna.fanpage.it

Società , , , , ,

Informazioni su peoplehavethepower

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo nei commenti dell'articolo interessato. Saranno immediatamente sistemati o rimossi.ATTENZIONE: Questo Blog non intende in alcun modo incentivare condotte vietate. Tutte le informazioni contenute sono da intendersi esclusivamente ai fini di una piu' completa cultura generale. L'amministratore del Blog, lo staff non si assumono nessuna responsabilita' per un uso improprio delle informazioni contenute nel sito. Leggi peoplehavethepower con responsabilità.

Precedente Sono più intelligenti gli uomini o le donne? Nuovi studi hanno decretato il vincitore Successivo E se gli psichiatri prescrivessero gite nei boschi anziché antidepressivi?

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.