Pokemon Go è un lavoro pagato a 15 euro l’ora

Pokemon Go è un lavoro pagato a 15 euro l’ora

Pokemon Go diventa un vero lavoro, è di Ravenna il primo giocatore a pagamento che guadagna 15 euro all’ora

pokemon go

Professione giocatore di Pokemon Go, è una nuova professione che nasce intorno al gioco. A lanciare il primo servizio nazionale di gioco Pokemon Go, è stato il portale di ricerca lavoro e offerta servizi ProntoPro.it, che ha lanciato la nuova professione a quindici euro l’ora per far crescere di livello chi non ha tempo e voglia di andare in giro a caccia di Pokemon.

Pokemon Go: il primo giocatore a pagamento italiano

Il primo a iscriversi sul portale come ’giocatore a pagamento’ è stato un ventisettenne di Ravenna, seguito da decine di volontari. Il costo della prestazione è di quindici euro all’ora, per un massimo di due ore al giorno. Il giocatore a pagamento dovrà nelle due ore andare in giro per la città a caccia di mostriciattoli o li farà allenare in palestra.

I cliente per permette al giocatore esperto di giocare, dovrà prestare il proprio cellulare o condividere l’accesso Gmail. Il portale dei servizi, in entrambi i casi, raccomanda di prendere precauzioni.

Pokemon Go: un sistema virale

La nuova professione del giocatore a pagamento è una delle forme di monetizzazione che stanno nascendo intorno a Pokemon Go. Su eBay ci sono già in vendita account che hanno raggiunto livelli molto alti di gioco. Ci si aspetta che il gioco, darà la possibilità di scambiarsi i Pokemon catturati e allenati, anche questi scambi avranno un pagamento. Intanto i bar e ristoranti che hanno vicino un Pokestop, ovvero un nuovo punto di gioco che raduna molti partecipanti, vedono crescere il proprio giro d’affari.

Social Network, videogames , , , , ,

Informazioni su peoplehavethepower

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo nei commenti dell'articolo interessato. Saranno immediatamente sistemati o rimossi.ATTENZIONE: Questo Blog non intende in alcun modo incentivare condotte vietate. Tutte le informazioni contenute sono da intendersi esclusivamente ai fini di una piu' completa cultura generale. L'amministratore del Blog, lo staff non si assumono nessuna responsabilita' per un uso improprio delle informazioni contenute nel sito. Leggi peoplehavethepower con responsabilità.

Precedente Pokémon Go : trucco per risparmiare batteria e traffico internet Successivo Pokémon Go: i 10 Pokémon più rari e difficili da trovare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.