SCOPERTI VOLTI SPETTRALI E VERSI INVISIBILI NEL LIBRO NERO DI CAMARTHEN

SCOPERTI VOLTI SPETTRALI E VERSI INVISIBILI NEL LIBRO NERO DI CAMARTHEN

a

Volti spettrali e testi invisibili all’occhio nudo sono stati scoperti nel più antico manoscritto medievale in lingua gallese.

Il Libro Nero di Carmarthen – risalente al 1250 – è una raccolta di testi le cui origini possono essere rintracciate tra il IX e il XII secolo, nonché uno dei primi riferimenti ad Artù e Merlino.

«A volte crediamo di conoscere tutto su un reperto antico – spiega la ricercatrice Myriah Williams – ma la scoperta di questi volti spettrali è stata una totale sorpresa».

_82036909_blackbookopening-2

L’antico testo fu acquistato nel 1904 da Sir John Williams, fondatore della National Library of Wales, tuttavia solo recentemente l’Università di Cambridge ha avuto modo di avviare uno studio per svelare i suoi misteri, aiutati da alcune recenti tecnologie senza le quali le scoperte in oggetto non sarebbero mai emerse.

Williams spiega che i margini delle pagine dei manoscritti antichi presentano spesso testi addizionali, annotazioni o disegni apportati in epoche diverse alla sua redazione: nel caso del cosiddetto Black Book of Camarthen, queste campi “extra” recentemente scoperti risalgono al XVI secolo e provengono – tra gli altri – dalla mano di Jaspar Gryffyth, uno dei vecchi proprietari del libro.

_82042439_blackbookillustration
Aggiunti al manoscritto nel corso dei secoli dai diversi possessori del libro, i testi “segreti” sarebbero stati rimossi da Gryffyth per fare spazio alle note personali.

L’Università di Cambridge ha applicato al manoscritto la tecnica della luce UV coadiuvata dall’utilizzo di un software per il fotoritocco: in questo modo i ricercatori del rinomato ateneo britannico hanno scoperto disegni dall’aspetto spettrale ma anche scarabocchi.

A pagina fol. 39v, ad esempio, troviamo questi misteriosi volti accompagnati da alcune note risalenti al XIV o al XV secolo, mentre nella pagina successiva, la fol. 40v è possibile leggere un intero verso probabilmente aggiunto nel XIII secolo.

pg-20-black-book-1-roberts
«Quanto scoperto potrebbe essere solo la punta di un iceberg. Il manoscritto ha un valore inestimabile e vi sono molte altre cose da scoprire grazie alle nuove tecnologie impiegate in questo settore».

Fonte http://www.lanonaporta.net/

curiosità, Misteri e Leggende , , ,

Informazioni su peoplehavethepower

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo nei commenti dell'articolo interessato. Saranno immediatamente sistemati o rimossi.ATTENZIONE: Questo Blog non intende in alcun modo incentivare condotte vietate. Tutte le informazioni contenute sono da intendersi esclusivamente ai fini di una piu' completa cultura generale. L'amministratore del Blog, lo staff non si assumono nessuna responsabilita' per un uso improprio delle informazioni contenute nel sito. Leggi peoplehavethepower con responsabilità.

Precedente HONG KONG: I POVERI COSTRETTI A VIVERE COME CANI IN GABBIA (FOTO) Successivo SINGING TOWER DI BOK: IL MAESTOSO CARILLON IMMERSO IN UN PARADISO TERRESTRE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.