“Sottopagati, costretti a togliergli la droga dalla faccia”: la denuncia delle guardie del corpo di Johnny Depp

“Sottopagati, costretti a togliergli la droga dalla faccia”: la denuncia delle guardie del corpo di Johnny Depp

 

Sottopagati, con mansioni non adatte per il loro lavoro, come fare da babysitter, ma soprattutto dover continuamente salvare l’attore Johnny Depp dai suoi vizi. Queste sono alcune delle motivazioni che hanno spinto di due bodyguard dell’attore a sporgere denuncia per il trattamento ricevuto nei loro due anni lavorativi per l’attore.

Secondo la versione delle due guardie del corpo l’attore non avrebbe pagato alcune mensilità e nemmeno gli straordinari che più volte erano costretti a fare. I due iniziarono a lavorare per l’attore statunitense proprio nel periodo del suo divorzio da Amber Heard (2016), la quale ha accusato Depp di violenza privata.

Secondo l’ex moglie, Johny Depp sarebbe caduto in paranoia a causa di una serie di delusioni personali, iniziando a fare uno di droga e a bere pesantemente, accuse che l’attore ha sempre respinto. Depp era stato anche costretto a vendere alcuni suoi beni, come una villa a Venezia e due pregiati dipinti.

Secondo le due guardie, Depp aveva un costante bisogno di una balia che lo proteggesse in pubblico dai suoi vizi. Un episodio di questi fu durante una serata in un night club,i due bodyguard sarebbero stati costretti a “togliere della droga dalla faccia di Depp, per evitare che qualcuno si rendesse conto delle condizioni in cui si trovava”.

I due , oltretutto, spesso si trovavano a fare da babysitter per i figli dell’attore e le guardie nella denuncia parlano anche di un ambiente di lavoro “tossico”, con frequenti episodi pericolosi per la loro incolumità personale, come quando il capo della sicurezza dei Depp, giocando con una pistola, si sparò per sbaglio un colpo alla gamba.

Cinema e Tv , , , , ,

Informazioni su peoplehavethepower

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo nei commenti dell'articolo interessato. Saranno immediatamente sistemati o rimossi.ATTENZIONE: Questo Blog non intende in alcun modo incentivare condotte vietate. Tutte le informazioni contenute sono da intendersi esclusivamente ai fini di una piu' completa cultura generale. L'amministratore del Blog, lo staff non si assumono nessuna responsabilita' per un uso improprio delle informazioni contenute nel sito. Leggi peoplehavethepower con responsabilità.

Precedente 4 maggio 1949. Tragedia di Superga, così scomparve il grande Torino Successivo PUOI DIRE ADDIO ALLA DIETA, LA NUOVA MODA DELL'ESTATE, LA PANCIA DA BIRRA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.