OMICIDIO VIRTUALE, HANNO ASSASSINATO LUCA VIVARELLI, CANCELLANDO LA SUA PAGINA FACEBOOK, E I MANDANTI HANNO NOME E COGNOME

OMICIDIO VIRTUALE, HANNO ASSASSINATO LUCA VIVARELLI, CANCELLANDO LA SUA PAGINA FACEBOOK, E I MANDANTI HANNO NOME E COGNOME

Nella notte tra il 18 e il 19 maggio, facebook ha deciso contemporaneamente di bannare l’account facebook di Luca Vivarelli e succesivamente di cancellare definitivamente la sua pagina facebook che contava oltre 210.000 fan, nel contempo ha bannato anche il secondo account facebook impedirgli virtualmente di creare un altra pagina facebook.

Le motivazioni al quanto blande del social network sono la contestazione di immagini pornografiche sulla pagina Luca Vivarelli è ovvio sotto gli occhi di tutti che questo sia stato solo un pretesto per per effettuare un vero omicidio virtuale a tutti gli effetti.

Tutto quello che riguarda Luca Vivarelli è off line, di lui non si sa più nulla.

La seconda pagina appena creata ” Luca Vivarelli la resurrezione” è stata bannata con la motivazione che questa foto:

NON RISPETTA GLI STANDARD DI FACEBOOK!

Giudicate voi, a noi resta il rammarico di non poter più sentire Luca, a chi teneva veramente a Luca e alla sua musica consigliamo di iscriversi al suo canale youtube:

e a condividere il più possibile le sue canzoni

https://www.youtube.com/channel/UCYEuZb2XRzqHFUENy8HPmSQ?view_as=subscriber

o cliccare like alla sua nuova pagina facebook:

https://www.facebook.com/lucavivarellilaressurezione/

che trovate anche nel box al termine di questo articolo, sempre che questa pagina rimanga attiva!

Detto questo pare ovvio e scontato che l’imminente lancio del nuovo singolo di Luca, “Acquario Privato” dava fastidio a qualcuno, ma soprattutto il pensiero critico,ribelle,anticonformista e schietto di Luca non stava  bene alla mafia imperante che detiene il poter in Italia soprattutto e anche nel resto del mondo! Cordiali saluti.

 

Social Network , , , , , , , , ,

Informazioni su peoplehavethepower

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo nei commenti dell'articolo interessato. Saranno immediatamente sistemati o rimossi.ATTENZIONE: Questo Blog non intende in alcun modo incentivare condotte vietate. Tutte le informazioni contenute sono da intendersi esclusivamente ai fini di una piu' completa cultura generale. L'amministratore del Blog, lo staff non si assumono nessuna responsabilita' per un uso improprio delle informazioni contenute nel sito. Leggi peoplehavethepower con responsabilità.

Precedente E se gli psichiatri prescrivessero gite nei boschi anziché antidepressivi? Successivo Questa è #pagellapolitica una pagina di fact checking governativa Renziana, Facebook ha dato mandato a loro di scovare le bufale sul Web, state in buone mani...

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.